Quelli che…la tv privata a Catania!

Il 2015 probabilmente segnerà la “parabola” discendente della tv privata a Catania, che ha rappresentato davvero un’epoca, raccontando i momenti più emblematici degli ultimi decenni per la città dell’Elefante.
Catania
Cala il sipario su “Insieme”, il talk show di Teletna ed Antenna Sicilia targato Salvo La Rosa e questa notizia ha lasciato certamente l’amaro in bocca in molti, ma la storia delle tv locali a Catania ha davvero molte pagine da rivedere con piacere.
Di seguito un video con pratogonista Luciano Messina, che è stato il primo ad inaugurare la fortunata scia dei comici della trasmissione più seguita in Sicilia.

Attraverso queste righe e il nostro archivio storico vogliamo far rivivere alcuni fatti, eventi e programmi, che hanno lasciato un’impronta indelebile nella città, raccontandone la parte migliore.
Il 6 Agosto 1995, vent’anni fa, a Catania arrivano i Rem e l’evento è raccontato in prima linea dal Tg di Antenna Sicilia con i volti di Orazio Francica Nava alla conduzione e nei servizi dei giovanissimi Umberto Teghini e Dino Lodato. Nel frammento televisivo anche le notizie del traffico a San Gregorio dell’inconfondibile Agatino Zizzo.

Per qualche anno la pubblicità ad Antenna Sicilia era sotto il marchio di “Evviva la città”. La rubrica è stata condotta da Ruggero Sardo, Valentina Lo Piero e Sabina Rossi. La prima edizione però fu condotta da Andrea Lodato e da una giovane Maria Cocuzza, reduce dal successo di “Numero Uno” in Rai con Pippo Baudo e il maestro Pippo Caruso (originario di Belpasso).

Passando da Antenna Sicilia/Teletna a Telecolor/Video3 è impossibile non citare i programmi di Gino Astorina come “E’ Gradita la Mancia”, “SottoVuoto Spinto” e “Seltz, Limone e Sale” che era andato in onda qualche anno prima su TeleJonica. I programmi di Astorina e company hanno rappresentato davvero l’eccellenza della comicità, fatta sempre con garbo e divertimento. Di seguito alcuni scampoli dalla trasmissione “Soggetti Smarriti”, realizzata tra gli altri con Michele Vitiello, Gaetano Pappalardo e Plinio Milazzo. Nel segmento televisivo anche un spot realizzato con il signor Cundari, celebre concessionario di Giardini Naxos per il quale “Usato Sicuro”, da lui venduto, non “C’era mai problema”.

Tra i programmi che sono rimasti nella memoria storica di Catania il “Tiggì” di Sestarete, ideato da Mario Sorace. Il Tg vedeva Gabriella Finocchiaro come primissima inviata tra la gente. Il telegiornale documentò anche la visita di Giovanni Paolo II a Catania del Novembre del 1994. Emozionante la sigla con i volti dei catanesi alle prese con le prime interviste televisive nel centro storico della città.

Merita sicuramente una menzione nel panorama televisivo catanese pure “Tele D” del “Gruppo Di Fazio”. Da Canale 2, seconda rete del circuito televisivo, abbiamo ripescato un’intervista a Josè Carreras che nel 1999 tenne un concerto ad Acireale. La serata al Palasport fu presentata dalla giornalista Flaminia Belfiore, che ha sempre alternato alle sue presenze televisive anche diverse apparizioni live in molte serate ed eventi.

Nel 1998 a Catania arriva anche il “Giro d’Italia”.Ecco un video di Rete Uno che racconta la tappa etnea con il commento di Moreno Argentin, Adriano e Davide Dezan. Indimenticabile anche la presenza del pirata “Pantani”, rimasto nei cuori di tutti gli italiani. Le interviste erano curate da Salvo Russo, poi passato al Tg de LaFtv.

Da non dimenticare poi da TeleSiciliaColor il programma “La Giostra” condotto da Ruggero Sardo e Valeria Maglia, arrivata in quest’emittente dopo l’esperienza alla conduzione del contenitore pomeridiano “Omnibus” su Telecolor insieme a Nuccio Sciacca. All’interno della “Giostra Estate” è da registrare, inoltre, la presenza del giornalista Antonello Zitelli nei panni virtuali di “Dj Beach”. Il programma ha segnato pure l’esordio televisivo di Valentina Lo Piero.

Sempre da Tele Sicilia Color una sequenza pubblicitaria con Gianni Creati, che in Sicilia ha portato “Il Pomofiore” e uno spot del negozio di mobili “Mpr” con la signora Rosa Perissinotto, che ancora oggi è presente sul mercato televisivo catanese, malgrado il proliferare dei centri commerciali con annessi francising di mobili, che hanno inflazionato il settore nel territorio etneo.

Da Rei Tv di Acireale, ma con un grosso bacino d’ascolto anche a Catania, è certamente da ricordare “Sottorete” la trasmissione sportiva del giornalista Francesco La Rosa, che per quindici anni ha rappresentato il punto di riferimento per i colori granata e rossazzurri.

Da quasi quarant’anni ha irradiato il suo segnale da Messina a Catania “Il Tirreno”, la tv guidata dall’editore e giornalista Rino Piccione, che non manca mai di lanciare i suoi “Scoop-Scoop” grazie anche alle abilità tecniche del suo braccio destro Franco Ocera. Dal 2004 Tirreno ha una redazione nel centralissimo Corso Italia a Catania.

La Tv locale etnea e’ stata più volte premiata per le sue produzioni dalla rivista specializzata Millecanali: inizialmente nelle edizioni dei “Telefantini”, condotti da Daniele Piombi e voluti in Sicilia dal direttore Mauro Roffi;

poi nelle edizioni del “Tg d’Oro 2011” e del “Tv d’Oro 2012” a Milano.

Il racconto dei momenti più particolari della storia della tv catanese, per questa volta, si conclude qui, ma l’augurio è sempre quello che le “trasmissioni saranno riprese al più presto possibile”.

Pubblicato il 22 agosto 2015 su ALL NEWS. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: