Amt: arrivano gli autobus “milanesi” in attesa di quelli nuovi

Arrivate le prime 5 vetture, altre 10 in tempi brevi, che rafforzeranno e integreranno le attuali linee dell’Amt fino all’arrivo dei nuovi bus. Il sindaco Bianco: “E’ un piccolo passo per rafforzare le linee in attesa di completare l’acquisizione di decine di nuovi mezzi”.

Sono arrivati i 5 bus che il Comune di Catania ha acquistato dall’Atm di Milano che, insieme ad altri 10 che arriveranno nelle prossime settimane, rafforzeranno e integreranno le attuali linee dell’Amt fino all’arrivo dei nuovi bus che saranno acquistati grazie alle risorse recuperate in questi mesi. I 5 bus saranno immessi in circolazione la settimana prossima. L’iniziativa adottata, discussa e concordata dal sindaco Bianco con il collega sindaco di Milano, Giuseppe Sala, consentirà nel brevissimo periodo, con costi tollerabili, di porre un primo rimedio alle carenze di mezzi rotabili verificatisi negli ultimi mesi.
“E’ un piccolo passo per rafforzare le linee – spiega Enzo Bianco – in attesa di completare l’acquisizione di decine di nuovi mezzi che sarà interamente finanziata grazie alle risorse del Pon Metro. Un grazie all’ex presidente Carlo Lungaro che si è adoperato per il raggiungimento di questi obiettivi”.
“L’obiettivo – dice il presidente Puccio La Rosa – è quello di permettere finalmente ad Amt di avere un parco macchine moderno e alla città di Catania, anche attraverso una rivisitazione delle linee ed un percorso di integrazione con la Metropolitana, di avere un trasporto pubblico efficiente ed efficace rispettoso dei moderni criteri di mobilità sostenibile”.


PRESIDENTE DI AMT CATANIA S.P.A. PUCCIO LA ROSA NOMINATO NEL CONSIGLIO DIRETTIVO NAZIONALE DI ASSTRA IN RAPPRESENTANZA DELLE AZIENDE DI TRASPORTO PUBBLICO LOCALE DELLA SICILIA.

Venerdì scorso nel corso della riunione congiunta tenutasi a Palermo dell’Assemblea Generale e del  Comitato di Presidenza di ASSTRA – Associazione Trasporti per la regione Sicilia – presenti i rappresentanti delle Aziende di trasporto pubblico locale di Palermo, Messina, Catania, Trapani e delle società private operanti nel settore,  è stato indicato all’unanimità  l’avv. Puccio La Rosa, presidente di AMT Catania S.p.A., quale componente del Consiglio Direttivo Nazionale dell’Associazione in rappresentanza delle Aziende di Trasporto Pubblico operanti in Sicilia.

Puccio La Rosa –  41 anni, avvocato civilista con una lunga esperienza nelle amministrazioni pubbliche locali –  è tornato a ricoprire dallo scorso 13 Settembre l’incarico di presidente del C.d.A. dell’AMT Catania S.p.A. dopo avere rivestito, con ottimi risultati pubblicamente riconosciutigli,  per oltre 5 mesi lo scorso anno lo stesso incarico sempre su designazione del Comune di Catania Socio Unico dell’Azienda di trasporto pubblico Catanese.

Essere presenti, unitamente con gli altri rappresentanti siciliani, nell’importante organismo nazionale di direzione e coordinamento di ASSTRA – commenta l’avv. Puccio La Rosa – rappresenta una straordinaria occasione per contribuire allo sviluppo del trasporto pubblico locale nella nostra isola e nella città di Catania unitamente con la cultura e l’economia della mobilità sostenibile. Ecco perché – spiega il Presidente di AMT Catania S.p.A. – desidero ringraziare pubblicamente i rappresentanti delle Aziende pubbliche e private che all’unanimità si sono espresse sul mio nominativo e su AMT Catania S.p.A.

ASSTRA – Associazione Trasporti – aggiunge Puccio La Rosa – è, infatti,  l’associazione datoriale nazionale delle aziende di trasporto pubblico locale in Italia, sia di proprietà degli enti locali che private. L’associazione – prosegue il Presidente di AMT Catania S.p.A. – nasce nel 2001 dalla  fusioni delle due associazioni di categoria Federtrasporti (federazione delle aziende municipalizzate) e Fenit (federazione delle ferrovie concesse), associazioni entrambe esistenti ed operanti da oltre 60 anni. Ad ASSTRA – prosegue La Rosa – aderiscono  oltre 130 aziende che in tutta Italia operano  nell’ambito del  trasporto urbano ed extraurbano, esercenti servizi con autobus, tram, metropolitane, impianti a fune, tutte le ferrovie locali (non appartenenti a Trenitalia S.p.A) nonché le imprese di navigazione lagunare e lacuale.

Scopo dell’associezione è, infatti, quello di  rappresenta le esigenze e gli interessi degli operatori del trasporto pubblico nelle adeguate sedi istituzionali, nazionali ed internazionali e di essere controparte sociale nella contrattazione del Contratto Collettivo Nazionale di lavoro della categoria.

 

Annunci

Pubblicato il 23 ottobre 2017 su ALL NEWS. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: