Addio a Mons. Luigi Bommarito, promotore di fede attraverso i mezzi di comunicazione sociale

Addio a Mons. Luigi Bommarito, già arcivescovo di Catania negli anni ’90 ( 1 giugno 1988 – 7 giugno 2002). Come annunciato sui social da Mons. Giovanni Lanzafame, parrocco della chiesa Madre di Belpasso, mons. Bommarito (Ct) e’ tornato alla Casa del Padre. Bommarito si è spento a Terrasini (Pa) all’età di 93 anni.Indimenticabile nel corso del suo mandato pastorale, la visita di Giovanni Paolo II a Catania.  Quei momenti,  con il passaggio della papa-mobile con a bordo Giovanni Paolo II e Mons. Bommarito tra due ali di folla della gente di Catania, in via Vincenzo Giuffrida, attraverso le immagini del “Tiggì” di Sestarete del 1994 rivivono ancora oggi sul web.

La visita di Giovanni Paolo II a Catania, fortemente voluta da mons.  Luigi Bommarito, fu seguita in diretta da diverse testate  come Tgs e Teletna, da cui è tratto l’Rvm che segue.

Malgrado le foto del tempo siano un po’ sbiadite, il ricordo di Mons. Bommarito a Catania resterà indelebile sopratutto  nella generazione di ragazzi degli anni ’90 che insieme al vescovo parteciarano al “Sinodo dei giovani” del 26 Novembre del 1997 a Roma in occasione di un’udienza straordinaria di Giovanni Paolo II. L’evento, programmato in segno di riconoscimento per la visita pastorale che Giovanni Paolo II aveva effettuato tre anni prima, fu documentato anche in tv nel corso di una puntata speciale di “Segni dei Tempi”, il programma settimanale religioso di Teletna voluto proprio da Bommarito,  che vedeva come inviato un allora trentenne Salvo La Rosa.

Con Bommarito si diede inizio, infatti, a Catania alla “Comunicazione religiosa” che passava attraverso i media del tempo, soprattutto l’emittenza locale. Proprio negli anni del mandato eclesiale di Bommarito ebbero avvio i primi speciali sulle feste dei Santi e le primissimi dirette della “Festa di S. Agata” a Catania. Ancora nella memoria dei catanesi il 1991, quando, in occasione della Guerra del Golfo, i festeggiamenti agatini subirono un tono più ridimensionato, ma grazie ad un’indimenticabile diretta, condotta da Salvo La Rosa, che raccontò il passaggio con una processione liturgica delle reliquie di S. Agata da piazza Duomo a Piazza Stesicoro,  quella edizione delle celebrazioni agatine assunse un valore ancora più importante della “Devozione popolare”, come amava dire Bommarito, dei catanesi nei confronti della loro Santa Patrona Agata. Bommarito, insomma, una vescovo che ha saputo  promuovre la fede  sfruttando le potenzialità del mondo della comunicazione radio-televisiva, già due decenni fa, quando l’era dei social-media era ancora un miraggio.


Morto Mons. Bommarito, il cordoglio del sindaco Salvo Pogliese

“La Città di Catania esprime cordoglio per la scomparsa dell’arcivescovo emerito mons. Luigi Bommarito, per 14 anni guida carismatica della Chiesa catanese. Tantissimi i catanesi 

ricordano ancora, con emozione, lo slancio che caratterizzò il suo impegno pastorale a capo dell’Arcidiocesi, l’entusiasmo delle sue iniziative civili e religiose e la storica visita del Santo 

Padre Giovanni Paolo II a Catania. Rimane di Bommarito una traccia forte nella città, di cui fu punto di riferimento per la crescita civile e morale della comunità cittadina”.

Questo il commento del sindaco Salvo Pogliese per la scomparsa di Mons. Luigi Bommarito, già arcivescovo di Catania dal 1988 al 2002.

 

Pubblicato il 19 settembre 2019 su ALL NEWS. Aggiungi ai preferiti il collegamento . Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: