Archivi Blog

Sant’Agata 2019: no alla salita di via Di Sangiuliano

Sant’Agata 2019: no alla salita di via Antonino DiSangiuliano per ragioni di sicurezza. Devoti in ginocchio ai “Quattro Canti” per protesta. Cordone sganciato dal Fercolo, che prosegue il suo rientro in Duomo. Salta anche l’appuntamento con il canto delle suore di Clausura in via dei Crociferi.  Il Fercolo rientra in cattedrale da via Etnea. Mons. Barbaro Scionti chiede ai devoiti “preghiera di riparazione” per l’attegiamento dei devoti che si sono opposti alla scelta di non effettuare la salita di “San Giuliano”.

 

 

Annunci

Sant’Agata 2019: pioggia battente su Catania, Fercolo in Piazza Risorgimento

Sant’Agata 2019: pioggia battente su Catania, Fercolo in Piazza Risorgimento

Pioggia battente su Catania, il fercolo di S. Agata in Piazza Risorgimento.

 

Catania: incendio in via Di Prima

Incendio in una abitazione Via Giovanni Di Prima a Catania. I residenti del palazzo sono stati messi in sicurezza. Si registrano solo danni strutturali.

Belpasso: incidente mortale in una cava di pietra lavica

Incidente mortale, stamani, a Belpasso in una cava di pietra lavica. La vittima è un marmista di 55 anni, residente a Mascalucia. Tutti particolari domani sul quotidiano “La Sicilia”.

 


«Un operaio di 55 anni ha perso la vita oggi mentre era al lavoro in un’azienda di Belpasso che si occupa di lavorazione e commercializzazione di lastricati. È l’ennesima tragedia che ci addolora tutti e col nostro cordoglio ci sentiamo vicini alla famiglia.

La sicurezza sul lavoro non può essere un optional. Ma ognuno deve fare la propria parte. Non basta solo indignarsi o denunciare l’inosservanza delle norme di legge, dei regolamenti e dei contratti. Deve diventare la priorità con controlli nelle aziende, investimenti, prevenzione, informazione e formazione capillare ai lavoratori».

Lo dichiarano Maurizio Attanasio, segretario generale della Cisl di Catania, e Nunzio Turrisi, segretario generale della Filca Cisl etnea.

Catania: allerta Meteo arancione anche domani, scuole chiuse sabato 13 ottobre

Visto il permanere delle condizioni di allerta Meteo Arancione, il sindaco Salvo Pogliese, d’intesa con la Prefettura, ha dato disposizioni per la chiusura delle scuole anche nella giornata di domani sabato 13 ottobre 2018

 

 

Catania: Allerta meteo arancione, domani scuole chiuse

Come misura di prevenzione dell’allerta meteo “arancione” diffuso dalla Protezione Civile, previsto per domani 12 ottobre, il sindaco Salvo Pogliese, d’intesa con la prefettura, ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado e la sospensione delle lezioni scolastiche a Catania.

 

Minaccia a Claudio Fava, la solidarietà del sindaco Salvo Pogliese

Sono vicino a livello personale e istituzionale all’onorevole Claudio Fava per la grave intimidazione subita, un messaggio mafioso  ancora più pesante considerato anche l’importante incarico di presidente della commissione regionale antimafia , un motivo  in più per respingere al mittente con forza e determinazione la violenta minaccia nel vincolo di solidarietà tra istituzioni a garanzia della libertà dei cittadini”. Lo  ha detto il sindaco Salvo Pogliese commentando la minacciosa azione di cui è stato oggetto l’onorevole Claudio Fava.

Catania: domani scuole chiuse

Domattina, in tutte le scuole di ogni ordine e grado del Comune di Catania, le lezioni sono sospese, per consentire ai tecnici di effettuare sopralluoghi nelle strutture e verificare eventuali danni provocati dalle due bombe d’acqua abbattutesi su Catania, Ulteriori temporali previsti nelle prossime ore.

Catania: centro città allagato

Un violento acquazzone si è abbattuto nel pomeriggio di oggi su Catania. La città si è letteralmente allagata, sopratutto nella zona di via Etnea, via Pacini e via Sant’Euplio. Come documentato dalla rete con diverse dirette, in primis quella del noto Management Luca Napoli (più di 1500 persone collegate live), sono stati causati ingenti danni sopratutto alle attività commerciali del centro: i titolari hanno dovuto spazzare l’acqua fuori dai loro negozi. I Tombini otturati in gran parte del centro città non hanno fatto defluire l’acqua dal canale di gronda.